Cardio Image - Poliambulatorio ad Ostia Lido - Roma

Studio Medico
Polispecialistico

Diagnostica Strumentale

Ecg dinamico secondo Holter ( domiciliare )

Ecg dinamico secondo Holter ( domiciliare )

Conosciuto anche come "ECG dinamico secondo Holter", questo esame prende il nome dal ricercatore che lo inventò. Si tratta di un elettrocardiogramma ( ECG ) di lunga durata, in genere compresa tra 24 e 72 ore, che ha la finalità di registrare l'attività elettrica del cuore in un ampio arco temporale. L'esame ha il pregio di consentire la registrazione dell'ECG mentre il Paziente svolge le sue abituali occupazioni o meglio ancora, quelle occupazioni che si associano alla sintomatologia possibile oggetto dell'indagine.

COME SI ESEGUE

Nell'ambulatorio viene applicato lo strumento che consiste in un semplice registratore portatile delle dimensioni di poco superiori ad un comune telefonino. L'apparecchio, legato in vita da una cintura è collegato alla cute attraverso dei sottili cavi connessi ad elettrodi adesivi. Il Paziente può tornare alle proprie occupazioni portando con se l'apparecchiatura e può così svolgere le sue abituali attività, ritornando presso lo studio solo per il suo smontaggio. Naturalmente non può fare il bagno o la doccia per ovvi motivi mentre può regolarmene muoversi, camminare e, se non altrimenti controindicato, fare attività fisica. La registrazione avviene ininterrottamente durante sia le ore diurne che notturne. Al momento dell'applicazione vi verrà fornito un diario su cui annotare l'orario delle principali attività svolte e/o degli eventuali sintomi avvertiti e l'orario dei farmaci assunti. In questo modo sarà possibile, al medico che referterà l'esame, verificare la risposta del vostro cuore all'attività fisica e/o correlare eventuali sintomi con il tracciato elettrocardiografico. Per quanto concerne la terapia attenetevi alle indicazioni del medico che ha richiesto l'esame. L'apparecchio in uso presso il ns studio è schermato secondo normativa e non è influenzato ne influenza campi elettromagnetici.

A COSA SERVE
. Le principali motivazioni che spingono il medico a richiedere l'ecg dinamico secondo Holter sono:

• Correlazione di disturbi, generalmente avvertiti nella regione toracica, con il cuore

• ricerca di aritmie, cioè alterazioni del battito cardiaco ( tachicardie, palpitazioni, extrasitoli... )

• valutazione di episodi inspiegati di perdita di coscienza

• valutazione nel tempo di pazienti sottoposti a procedure di rivascolarizzazione cardiaca o di ablazione / cardioversione di aritmie.

• valutazione del grado di allenamento

• indicazioni all'impianto di pace-maker e/o valutazione del corretto funzionamento di un pace-maker

• valutazione di terapie antiaritmiche o anti-ischemiche

Per l'esame in oggetto non è prevista la firma di un consenso informato. L'esame non registra la pressione arteriosa ( eventualmente si può associare un monitoraggio della pressione con altro apparecchio anche contestualmente ).

Ecocardiografia color tissue doppler

Ecocardiografia color tissue doppler

L'ecocardiografia è una metodica nella quale gli ultrasuoni sono utilizzati per visualizzare l'interno del cuore ed il flusso del sangue attraverso le valvole. A differenza delle radiazioni utilizzate in radiologia, gli ultrasuoni sono innocui, per cui non è necessaria alcuna precauzione e l'esame può essere eseguito su qualunque paziente innumerevoli volte (anche nelle donne in gravidanza).

Durante l'esame la sonda viene appoggiata al torace del paziente e gli ultrasuoni vengono diretti all'interno del corpo, senza che il paziente possa avvertirli. Gli ultrasuoni arrivano al cuore e ritornano alla sonda generando echi che sono utilizzati per visualizzare sullo schermo un cuore "virtuale" che ci informa del comportamento del cuore reale del paziente. Le onde sonore possono essere riflesse anche dal sangue in movimento all'interno del cuore e fornire informazioni sul flusso all'interno del cuore e dei vasi. Questo fenomeno è chiamato Doppler.

Durante un esame Doppler il paziente sente un rumore prodotto dalla macchina che rappresenta il flusso del sangue attraverso le valvole del cuore. Le informazioni che si rilevano con questo esame sono diverse e complementari a quelle che si acquisiscono con l'elettrocardiogramma.

La visita cardiologica, l'Elettrocardiogramma e l'Ecocardiogramma bidimensionale Color Doppler transtoracico consentono di acquisire una ricchezza di informazioni sullo stato anatomico e funzionale del cuore di livello molto elevato che spesso consentono un primo accurato inquadramento dei problemi cardiologici del paziente. E' importante tuttavia sapere che, anche con gli apparecchi più avanzati, l'ecocardiografia non offre una valutazione diretta dello stato delle coronarie e quindi l'esame non può essere discriminante per la valutazione di sospetti dolori cardiaci.

Per eseguire l'esame non ci sono preparazioni ne necessità di sospendere eventuali terapie in corso. Il referto vi verrà consegnato alla fine dell'esame. Per l'esame in oggetto non è prevista la firma di un consenso informato. Il giorno dell'esame portare in visione tutta la documentazione sanitaria e la terapia assunta.

Ecocolor doppler arterioso e venoso

Ecocolor doppler arterioso e venoso

 L'eco-color-Doppler è una metodica di diagnostica per immagini assolutamente non invasiva, che permette la visualizzazione ecografica e lo studio dei principali vasi e del loro flusso  ematico. E' basato su un fenomeno fisico, chiamato effetto Doppler, generato da uno strumento che emette ultrasuoni: se si dirige un suono verso un corpo in movimento (com'è il sangue nei vasi sanguigni), esso rimbalza, generando un suono diverso (il cosiddetto suono riflesso) le cui caratteristiche dipendono dalla velocità del corpo in movimento. L'eco-color-Doppler è una tecnica molto precisa, non dolorosa e non invasiva che fornisce immagini a colori dei flussi ematici. Evidenzia bene anche le più piccole lesioni delle pareti dei vasi e consente di valutarne accuratamente l'entità e la pericolosità. E' in grado di valutare la presenza di placche ateromasiche, stenosi arteriose, aneurismi, trombosi venose superficiali e profonde e insufficienza venosa. In sostanza l'eco-color-Doppler permette di vedere il movimento del sangue nei vasi, arteriosi e venosi, e di studiare quanto sangue arriva e torna ad una struttura od organo, ad esempio ad un rene, al cervello o alla tiroide.

Ci sono varie tiplogie di eco-color-Doppler:

a livello dei tronchi sovraortici

a livello delle  arterie degli arti superiori e inferiori

a livello delle  vene degli arti superiori e inferiori

a livello dell'aorta addominale e degli altri vasi addominali ( arterie iliache e mesenteriche) 

L'esame è semplice ed indolore. Il paziente viene fatto stendere su un lettino e sulla parte da esaminare viene spalmato un gel denso, costituito da sali, che dà una lieve sensazione di freddo e che viene utilizzato come conduttore.  Poi la sonda viene appoggiata sulla zona da esaminare e compaiono sullo schermo le immagini su cui si farà la diagnosi in tempo reale.

Rappresenta un'analisi innocua, facile da attuare e assolutamente priva di controindicazioni.

PREPARAZIONE all'eco-color-Doppler aorta addominale e arterie renali.

Per la buona riuscita dell'esame è necessario che il tratto digerente sia quanto più possibile privo di contenuto solido-gassoso. Pertanto, nei due giorni che precedono l'ecografia si consiglia una dieta povera di scorie, per questo composta essenzialmente da carne e pesce (lesso o ai ferri), formaggi stagionati con moderazione e frutta ben sbucciata. Andranno invece evitati verdure, bevande gassate, alcolici, pane, pasta e altri cereali, specie se integrali.

Presentarsi all'esame a digiuno da almeno 8 ore da un pasto povero di grassi. Durante questo lasso di tempo è concesso soltanto il consumo di acqua, rigorosamente liscia (non gassata), mentre vanno evitate caramelle, confetti e fumo di sigaretta.

Elettroencefalografia basale EEG ( anche a domicilio )

EEG basale prevede una
registrazione a 21 canali elettroencefalografici ed un canale ECG per la
diagnosi differenziale con le perdite di coscienza di origine cardiogena.
L'esame oltre ad una registrazione a riposo prevede due prove di attivazione
iperpnea (HP) e stimolazione luminosa intermittente (SLI). L'esame ha una
durata totale (preparazione ed esecuzione) di circa 30 minuti.

Accortezze: non usare lacche o gel prima dell'esame, preferibilmente
capelli puliti.

Elettroencefalografia dinamica ( domiciliare )

EEG dinamico di 24 ore registrazione
continua dell'EEG per 24 ore, in modo tale da avere un esame che comprenda
veglia, sonno diurno e notturno. Il paziente dopo aver montato gli elettrodi di
superficie si recherà al lavoro o presso il proprio domicilio e potrà annnotare
gli eventi che capiteranno in corso di registrazione (sensazione di perdita di
coscienza, momenti di assenza...).

Accortezze: non usare lacche o gel prima dell'esame, preferibilmente
capelli puliti.

Elettroencefalografia dopo privazione di sonno ( anche a domicilio )

EEG dopo privazione di sonno
il paziente, la notte precedente dovrà dormire dalla mezzanotte alle 3:00.
Rimarrà sveglio fino a quando non inizierà la registrazione presso
l'ambulatorio, prolungata rispetto alla registrazione standard per dare la
possibilità al paziente di addormentarsi. Anche questo esame prevede
l'esecuzione delle prove di attivazione (HP e SLI).

Accortezze: non usare lacche o gel prima dell'esame, preferibilmente
capelli puliti. Evitare l'assunzione di the, caffè, coca-cola per facilitare
l'addormentamento.

Elettrocardiografia tascabile ( domiciliare )

Elettrocardiografia tascabile ( domiciliare )

Il Poket ecg è un elettrocardiografo miniaturizzato in grado di registrare una sola traccia elettrocardiografica per 30 secondi per circa trenta volte. L'apparecchio, grande quanto un telefonino, si attiva stringendolo tra i palmi delle mani. Viene indicato quando i disturbi si verificano raramente e quindi la registrazione Holter classica ( durata massima 72 ore ) potrebbe non registrarli. Viene consegnato al Paziente per un periodo di 7 – 10 giorni eventualmente rinnovabili. L'apparecchio in uso presso il nostro studio è schermato secondo normativa e non è influenzato ne influenza campi elettromagnetici. Per l'esame in oggetto non è prevista la firma di un consenso informato.

Al momento della consegna vi verrà fornito un diario sul quale dovrete segnalare, al medico refertante, i sintomi avvertiti e le attività svolte, al momento della fase di registrazione.

Polisonnografia ( domiciliare )

Polisonnografia ( domiciliare )

La Polisonnografia consiste nella registrazione del sonno effettuata mediante una serie di elettrodi applicati al cuoio capelluto con gel ed al volto con cerotti unitamente all'applicazione di altri sensori applicati tramite fasce o cerotti che permettono lo studio dell'andamento del respiro, dell'ossigenazione del sangue, della frequenza cardiaca. L'esame è indolore e privo di radiazioni e si effettua direttamente a casa del Paziente che dormirà tranquillamente nel proprio letto.

A COSA SERVE

La polisonnografia è un esame volto allo studio dei disturbi che si verificano durante il sonno, quali malattie proprie del sonno (per esempio sonnambulismo, insonnia) o malattie che si presentano durante il sonno (sindrome delle apnee notturne). La rilevanza cardiologia di questo esame consiste nell'alta prevalenza di ipertensione arteriosa, molte volte resistente alla terapia, e di aritmie, in particolare di fibrillazione atriale parossistica, nei soggetti con sindrome delle apnee notturne. La polisonnografia è un esame multidisciplinare alla cui refertazione collabora uno specialista neurologo e pneumologo mentre la sua applicazione verrà eseguita da un tecnico neurologo. Per l'esame in oggetto non è prevista la firma di un consenso informato.

Elettromiografia

L'ElettroMioGrafia (EMG) è un esame strumentale che viene eseguito da un tecnico neurologo sotto la supervisione di un medico specialista in neurologia, servendosi di un apparecchio, detto elettromiografo. L'esame Elettromiografico permette lo studio del Sistema Nervoso Periferico. La metodica registra l'attività elettrica del muscolo. Nell'uso corrente il termine Elettromiografia include anche l'ElettroNeuroGrafia (ENG), cioè l'esame della conduzione delle fibre nervose. L'esame Elettromiografico viene prescritto dal medico quando vi sia il sospetto che i sintomi del paziente (mancanza di forza o di sensibilità, dolori, formicolii, bruciori, ecc.) siano dovuti ad una sofferenza, irritazione o compressione dei nervi o dei muscoli.

Monitoraggio continuo della pressione arteriosa ( domiciliare )

Monitoraggio continuo della pressione arteriosa ( domiciliare )

L'esame consiste nell'applicazione di un misuratore automatico a bracciale della pressione arteriosa, altamente preciso ed affidabile, che registrerà la vostra pressione arteriosa e frequenza cardiaca ( ma non una traccia elettrocardiografica ), secondo protocolli prestabiliti ( mediamente ogni 15 minuti durante le ore diurne ed ogni 30 minuti durante le ore notturne). Durante tale periodo sarete invitati a seguire le vostre consuete attività sia lavorative che sportivo-ludiche. Nel momento in cui l'apparecchio si attiverà, gonfiando il bracciale, dovrete rimanere fermi fino allo sgonfiaggio dello stesso. Se ciò non vi sarà possibile e se l'apparecchio riterrà la misurazione della pressione inattendibile la escluderà dalla valutazione finale. Per il maggior comfort possibile l'apparecchio si gonfierà in maniera adeguata alla vostra pressione. Al momento dell'applicazione vi verrà fornito un diario su cui annotare l'orario delle principali attività svolte e/o degli eventuali sintomi avvertiti e l'orario dei farmaci assunti. In questo modo sarà possibile, al medico che referterà l'esame, verificare la risposta del vostro cuore all'attività fisica e/o correlare eventuali sintomi con la pressione arteriosa. Per quanto concerne la terapia attenetevi alle indicazioni del medico che ha richiesto l'esame. L'apparecchio in uso presso il nostro studio è schermato secondo normativa e non è influenzato ne influenza campi elettromagnetici.

A COSA SERVE
 Le principali motivazioni che spingono il medico a richiedere il monitoraggio della pressione arteriosa sono molteplici e finalizzate principalmente alla individuazione di stati ipertensivi di dubbia diagnosi ed alla verifica della reale efficacia nel tempo della terapia antipertensiva. Per l'esame in oggetto non è prevista la firma di un consenso informato.

Spirometria basale e con test broncodinamico ( anche domiciliare )

La spirometria è un esame della funzione respiratoria che si esegue con l'ausilio di uno strumento chiamato spirometro. L'indagine è molto semplice, per nulla fastidiosa e richiede solo una modesta collaborazione da parte del paziente che deve eseguire delle manovre respiratorie mentre è collegato con la bocca allo spirometro. Il risultato dell'indagine mostra una serie di valori che indicano oltre alla capacità di ventilare del polmone anche il grado di pervietà (apertura) dei bronchi. Il risultato della spirometria è normalmente corredato da un commento aggiunto dallo specialista in cui si esprime un giudizio inerente ai valori ottenuti. Il significato del referto comunque non va mai preso isolatamente ma va considerato dal medico unitamente ai dati ottenuti dalla visita, dal racconto del paziente e da altre eventuali indagini.

L'esame, oltre che di base, può essere eseguito anche dopo 15-20 minuti dalla somministrazione di broncodilatatori quali il salbutamolo ( test BRONCODINAMICO ); il raffronto del risultato ottenuto con e senza il salbutamolo fornisce preziose informazioni diagnostiche ed è importante per la diagnosi differenziale tra broncopneumopatia cronica ostruttiva ed asma bronchiale.

Per il test Broncodinamico è necessario che il paziente non assuma, nelle 24 ore precedenti, nessun broncodilatatore spray.

L'indagine diagnostica non prevede la firma di un consenso informato.

Test da sforzo al Cicloergometro

Test da sforzo al Cicloergometro

IN COSA CONSISTE

L'esame consiste nel pedalare su una cyclette con uno sforzo che Le verrà aumentato gradualmente fino ad imporre al suo cuore un carico di lavoro consono con la sua età, sesso, peso corporeo e grado di allenamento. Durante l'esame verrà monitorato costantemente, via onde radio, con un tracciato elettrocardiografico a 12 derivazioni ed ogni due minuti Le verrà misurata la pressione arteriosa.
Raggiunto lo sforzo massimo verrà ulteriormente monitorato durante la successiva fase di recupero fino al ripristino dei valori di frequenza e pressione pre sforzo. Prima di iniziare lo sforzo queste informazioni vi verrano ricordate e sarete invitati a firmare il consenso informato (vedi oltre).

A COSA SERVE

Le finalità per le quali il test da sforzo viene eseguito sono molteplici ma lo scopo principale è sicuramente quello di svelare una ridotta riserva coronarica ossia una ostruzione delle arterie coronarie che riforniscono il cuore di ossigeno sia in prevenzione primaria (ossia in tutte le persone apparentemente sane) sia in tutti i pazienti con cardiopatia ischemica nota per monitorare la terapia farmacologica o in tutti quelli che abbiano subito un intervento di by-pass o una procedura di rivascolarizzazione con impianto di STENT o di semplice angioplastica (PTCA).
Pertanto l'esame è massimamente indicato in caso di presenza di molteplici fattori di rischio cardiovascolare (ipertensione arteriosa, diabete, dislipidemia ...) e/o in quelli con dolore sospetto specie se tale fastidio si manifesta sotto sforzo. Secondariamente il test può essere usato per valutare il grado di allenamento negli atleti, l'andamento della pressione arteriosa o la induttività di aritmie pericolose.

CONSIGLI PRATICI

Trattandosi di uno sforzo si consiglia di venire con un abbigliamento adatto allo scopo, di non assumere caffè, fumare e di non mangiare nelle tre ore precedenti. Per gli uomini sarà necessaria la depilazione della fascia mammaria. In caso si assumano farmaci rivolgersi al proprio Curante o al Sanitario che ha richiesto l'esame per la loro eventuale sospensione. Il giorno dell'esame portare in visione tutta la documentazione sanitaria e la terapia assunta. Il referto vi verrà consegnato alla fine dell'esame. Per l'esecuzione dell'esame vi verrà chiesto di firmare il CONSENSO INFORMATO che potrete scaricare e visionare preventivamente.

Consenso informato

Pap Test

Pap Test

Il test di Papanicolaou o Pap test è un esame citologico che indaga le alterazioni delle cellule del collo e della cervice dell'utero. Il suo nome deriva dal medico greco-americano Georgios Papanicolaou che sviluppò questo test per la diagnosi rapida dei tumori del collo dell'utero. Da allora il Pap test è rimasto pressoché invariato, e solo in anni recenti è stato aggiornato con lo sviluppo della citologia in fase liquida. Il Pap test è un test di screening, la cui funzione principale è quella di individuare, nella popolazione femminile, donne a rischio di sviluppare un cancro del collo uterino. Inoltre il Pap test può dare utili indicazioni sull'equilibrio ormonale della donna e permettere il riconoscimento di infezioni batteriche, virali o micotiche.